Ma cos’è questa Pachanga?!

Share This:

Ma cos’è questa Pachanga?!

La Pachanga, questa sconosciuta…

Uno dei massimi esponenti mondiali della pachanga é sicuramente Eddie TorresEddie Torres, newyorkese di El Barrio ma di origini e genitori portoricani. Non si capisce bene se è una sorta di salsa, se si possa ballare in coppia o non ne come sia nata ma qui cerchiamo di capirci qualcosa…

Torres dice che é un ritmo cubano: sicuramente ha origini non recentissime come si possa credere ed é legato molto ad una voglia di evolvere un po’ una musica ancora “molto africana” suonata spontaneamente con qualche congas e le maracas.

Qualche appassionato di ballo ne conferisce la paternità, dal punto di vista dei movimenti del corpo, a James Brown. Non é del tutto sbagliato, basta vedere alcuni filmati dei suoi passi e movimenti. Ricordiamo che uno dei personaggi che ha dato, alla danza in generale, più materiale in innovazione e fantasia é Michael Jackson, tutti dicono “devo tutto a MJ” (Michael Jackson, NDR) ma in varie interviste lo stesso MJ dice “É a James Brown che devo tutto, lui é da sempre la mia fonte di ispirazione”.

La pachanga è un genere allegro, dal gusto un po’ retrò e divertente da ballare, facile da apprendere nella sua forma più semplice… un po’ meno se lo si voglia fare per bene! 😉

Il ballerino cubano di pachanga più famoso é,Grupo Alafia (sicuramente lo é stato) Rafael Bacallao Hernandez Felo, l’Italia è rappresentata in mezzo pianeta dal Grupo Alafia.

Qui uno stralcio di un’intervista ad Eddie Torres ed il mitico Rafael Bacallao Hernandez Felo in una sua esibizione!

Le origini sono, però, sicuramente da ricercare nella trasformazione del merengue. É proprio dal merengue che nasce la pachanga… e ne abbiamo le prove (clicca qui)! 😉

La pachanga che creò il cubano Eduardo Davidson nel 1959 era niente altro che un merengue. Alla base del merengue, infatti, Davidson aggiunse altri strumenti come il cencerro ed il timbal Timbalche non venivano suonati nel merengue. Negli anni ’50 a pachanga veniva suonata, nei Paesi latini, con le trompetas o senza e divenne popolare anche a New York nel 1961.

Non ci fu, però, un solo musicista d’orchestra di charanga a Cuba che chiamasse “pachanga” la musica che stavano suonando.
La pachanga è, in definitiva, una delle parole vittima della lingua cubana. Molti non la compresero, alcuni credevano che fosse un ballo, altri che si trattasse di un ritmo.

Noi ci sentiamo di dire che oggi si può definire un genere musicale vero e proprio, con ballo “annesso”, molto affine alla salsa ma riconoscibile in maniera molto chiara.

In Italia molti di noi amano la pachanga: divertente e molto… “social” 😉

felicidade


Commenti

Ma cos’è questa Pachanga?! — 1 commento

  1. Pingback: Stage dagli "ALAFIA"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *